Sul Sogno Sciamanico

"Il sogno è l'aereo a reazione degli sciamani" disse "Il Nagual Elios era un sognatore. Era capace di creare e proiettare quello che gli sciamani chiamano il corpo sognante, o l'altro, e poteva essere contemporaneamente in due luoghi lontani tra loro."

Carlos Castaneda "Il Potere del Silenzio"

sogno sciamano sciamanesimo sciamanicoIl sogno è forse l’area più complessa della vita umana a cui l’uomo ha attribuito da sempre un’enorme importanza e vista la sua enorme complessità si son formate persone fin dall’antichità che, ispirate, divengono interpreti professionisti del mondo onirico appartenente all’altra realtà.

Esistono diversi tipi di sogno che appartengono a diversi campi di esperienza e diversi livelli di sogno e insognazione.

Molte persone ritengono di non sognare affatto ma nella realtà tutti sogniamo, l’anima e il cervello hanno una necessità biologica e funzionale del sogno: se la mente non sogna la realtà scompare e con essa la vita.

Tuttavia è possibile che i sogni vengano cancellati al risveglio dalla nostra memoria.

Nella tradizione messicana si dice che chi non sogna è morto in vita, l’uomo si è separato dalla propria anima e questa separazione implica un conflitto tra l’Io e il Sé.

Gli spiriti che abitano l’altra realtà, che gli occidentali chiamano inconscio, non sentendosi ascoltati e accolti, si rifugiano ancor più nell’oscurità producendo una sempre maggiore scissione interiore e la nascita dell’ombra come inespresso anemico.

Occorre in tal caso riaprire un dialogo sincero con gli spiriti interiori, invece di continuare a scappare, dando voce e ascolto a tali spiriti o parti malate imparando a percepirci e a considerarci per quello che siamo: una famiglia di spiriti spesso in conflitto tra loro.

Tali conflittualità ci si ritorcono contro portando la malattia, figlia di un messaggio non ascoltato, o chiudendo e ostruendo i canali fisici e psichici del sogno di enorme importanza per la trasformazione comunicazione interiore.

LO SCIAMANO MAESTRO DEL SOGNO

mutazione sogno sciamano sciamanesimoLo Sciamano raggiunge l’Arte di Sognare attraverso l’addestramento e la volontà del sognare stesso.

Per raggiungere tali scopi usa due tecniche fondamentali: l’insognazione o stato di sogno, il sogno fiorito o sogno lucido notturno.

L’insognazione viene raggiunta dallo stato di veglia (Tonal) verso uno stato sognante (Nagual). Anche l’uomo comune sperimenta piccoli stati di insognazione come il perdersi nel flusso dei pensieri o immaginare e visualizzare immagini.

Tuttavia difficilmente lo stato di insognazione diviene abbastanza profondo da raggiungere il Nagual o altra realtà dove si ha accesso a conoscenze invisibili.

Per raggiungere tali stati gli sciamani usano vari strumenti come la danza, la musica (tamburo e sonaglio) il respiro, le piante di potere o altro.

Dall’altro lato lo Sciamano nel sogno notturno fa un cammino inverso dal Nagual verso il Tonal ovvero diviene consapevole del sogno risvegliandosi in esso e muovendosi nel sogno dirigendosi dove esso vuole.